Safeguarding: missione e impegno della Chiesa



La Chiesa ha sempre riconosciuto l'importanza del valore della vita e la dignità di ogni persona umana. Pertanto, è sempre importante garantire la sicurezza e il benessere di tutte le persone, specialmente le più vulnerabili. In quest'ottica, la Pontificia Università della Santa Croce ha organizzato una sessione sul tema degli abusi, intitolata "Safeguarding: missione e impegno della Chiesa". Rispondeva alla necessità di offrire questo genere di formazione a gli agenti pastorali, come sia il Papa Emerito Benedetto XVI che Papa Francesco hanno chiaramente indicato.


Tutti i seminaristi del Sedes Sapientiae hanno potuto partecipare a queste sessioni di formazione, che sono state svolte in tre lingue: italiano, spagnolo e inglese. Queste sessioni sono state condotte da professionisti dell'Istituto di Antropologia della Pontificia Università Gregoriana, ovvero la dottoressa Angela Rinaldi, la dottoressa Alessandra Campo e don Daniel Portillo. I partecipanti hanno ricevuto informazioni utili e pratiche su come proteggere le persone vulnerabili da qualsiasi caso di abuso. Le sessioni sono state molto interattive e piene di scambi per coinvolgere il pubblico e incoraggiare le domande.


L'abuso è un grande problema nella società. Siamo tutti chiamati a salvaguardare la dignità di ogni persona e ad assicurare che l'ambiente sia sicuro per tutti, specialmente nella Chiesa.