Ricordi di agosto


Alla fine di luglio e nei primi giorni di agosto, il primo gruppo di nuovi seminaristi è arrivato al Sedes Sapientiae da paesi come il Burundi, le Filippine, l'India, la Nigeria, la Tanzania e il Brasile. Con noi c'erano anche quattro seminaristi del Collegio Bidasoa di Pamplona, che poi sono tornati in quella città spagnola.


Videre Petrum, vedere il Papa, è stata la prima e più impressionante cosa per tutti: l'opportunità di ascoltarlo in situ in Piazza San Pietro. Anche conoscere la grande basilica e pregare sulla tomba del Principe degli Apostoli è stato un grande motivo di ringraziamento.


Inoltre, il mese è stato dedicato all'apprendimento dell'italiano e alla "conoscenza" di Roma. La prima cosa l'abbiamo fatta con Gianmarco, il nostro fantastico insegnante della scuola di lingue Percorsi d'Italiano: è stato, e continuerà ad essere anche nel mese di settembre, un corso intenso e impegnativo, ma ci abbiamo messo tutto il nostro impegno, sapendo che vale la pena di padroneggiare al meglio la lingua di Dante. La seconda cosa, "imparare" Roma, è stata realizzata con l'aiuto dei nostri formatori: abbiamo potuto visitare tutte le basiliche maggiori e minori, così come i fori e le principali chiese e monumenti del centro della città. Non è mancata un'indimenticabile escursione a Subiaco e un breve pellegrinaggio al Santuario del Divino Amore.


Galleria fotografica