top of page

Karoyusa 2024


Al Sedes tutti siamo felici di avere quattro nuovi lettori (Karoye) della Chiesa siro-malabarese. Domenica 3 marzo, quattro seminaristi, Jithin Joseph (Archeparchia di Changanancherry), Melwin T. Jaison (Archeparchia di Thalasserry), Eloi Chiramel Joby (Archeparchia di Thrissur) e Antony Ouseph (Eparchia di Missisauga, Canada) hanno ricevuto l’ordine minore del Karoyusa (lettorato) nel rito liturgico siro-malabarese. Il rito d’ordinazione e la Santa Qurbana (Santa Messa) sono stati presieduti da Mar Stephen Chirappanath, Visitatore Apostolico per i fedeli siro malabaresi in Europa. L'arcidiacono della cerimonia è stato mons. George Koovakad, coordinatore dei viaggi apostolici del Santo Padre, già alunno del Sedes Sapientiae. 

 

La Chiesa cattolica è una comunione di chiese. La diversità della Chiesa universale si manifesta nelle diverse celebrazioni liturgiche. Così, i seminaristi, che sono per lo più della Chiesa latina, hanno avuto l'opportunità di partecipare e imparare la celebrazione eucaristica e diversi aspetti della liturgia di una Chiesa orientale. Il Sedes Sapientiae è internazionale anche nel senso del rito liturgico, grazie alla presenza di otto seminaristi che appartengono alla tradizione orientale. La cerimonia di domenica è stata accattivante con i paramenti colorati del rito orientale e la croce di San Tommaso al centro. Una particolarità era che la liturgia della Parola veniva celebrata nel Bema (il luogo separato nella navata con la tavola della Parola). Papa Benedetto XVI nel suo libro Lo spirito della liturgia ha suggerito di riportare in Occidente il Bema, che risale alle sinagoghe ebraiche, per una celebrazione liturgica più significativa.

 

Il rito degli ordini minori è iniziato con la presentazione dei candidati al vescovo da parte del rettore, don Javier Canosa, dopo di che ha avuto luogo il taglio simbolico dei capelli dei candidati che denota la rimozione dei peccati in vista dell'ordine. Poi hanno ricevuto la Kotheena (camice) e la Soonara (fascia). Dopo la liturgia della Parola, c'è stata l'imposizione delle mani da parte del vescovo sui candidati, perché il lettorato è un ordine minore in Siro Malabar e non un ministero come nella Chiesa occidentale. Hanno ricevuto l'Urara (Stola sacerdotale) che il lettore indossa sulla mano sinistra e poi hanno ricevuto il lezionario dell'Antico Testamento. Etimologicamente, karoyusa significa annunciatore dell'Antico Testamento.

 

Oltre alla comunità del seminario, alla cerimonia hanno partecipato molti sacerdoti, seminaristi, suore e altri fedeli amici degli ordinandi. La Santa Qurbana (Santa Messa) Siro  Malabar viene celebrata con tanti canti e canzoni. Questa volta i canti sono stati intonati in malayalam (lingua indiana) e in siriaco (versione dell'aramaico), mentre le letture e le preghiere erano in italiano.






Comments


bottom of page