Grandi gioie di giugno


L'anno accademico è finito; abbiamo superato gli esami, anche con buoni voti; la primavera è in piena fioritura. Questi sono alcuni dei motivi di gioia che si possono provare a giugno, ma probabilmente non sono i principali, né i più intensi. In contrasto, la notizia delle ordinazioni al diaconato o al sacerdozio di ex studenti del Sedes Sapientiae ci riempie di una gioia molto profonda. Questo mese, grazie a Dio, ce ne sono stati molte.


Il nostro caro fratello Fauster Mwintome Baapele è stato ordinato sacerdote nella diocesi di Damongo (Ghana) il giorno 11. Anche Laerth Ferreira è stato ordinato sacerdote il 17 giugno nella diocesi di Bonfim (Brasile). In Sudafrica, il 18 giugno si sono svolte due ordinazioni: quella di Ngcebo Gift Mzobe, presbiterale, nella diocesi di Eshowe; e quella di Siyabonga Banele Ndlovu, diaconale, nella diocesi di Witbank. Pochi giorni dopo, il 24, è stato raggiunto nel diaconato da Van Vien Tran, ordinato ad Hanoi (Vietnam). Nella stessa data, Federico Fernando Torres è stato ordinato sacerdote nella diocesi di San Roque (Argentina). Il giorno successivo è stata la volta di Patrick Anasenchor, nuovo sacerdote dell'arcidiocesi di Tamale (Ghana). E per concludere il mese ci sono state altre due grandi gioie: le ordinazioni sacerdotali di Karlo Topalović a Požega (Croazia) e di Luis Rodrigo Rangel Sandoval a Città del Messico, rispettivamente il 26 e il 28.


Cerchiamo di accompagnarli tutti con le nostre preghiere e anche con le nostre più calorose congratulazioni. Preghiamo il Signore perché siano servi buoni e fedeli nella sua Chiesa e perché continui a benedire il mondo con il dono delle vocazioni sacerdotali.


Galleria fotografica