Corso di settembre 2022


Come ogni anno, alla fine di agosto, gli studenti del secondo e terzo anno sono tornati dalle diverse parrocchie o strutture cattoliche in cui avevano collaborato al lavoro pastorale. È iniziato il Corso di settembre: quattro settimane dedicate a un'intensa formazione in campo ministeriale, con particolare attenzione agli aspetti liturgici e pastorali, e con un forte orientamento pratico.


Gli studenti del secondo anno hanno seguito corsi di catechesi, sull'arte della direzione spirituale, sulla storia, sulla liturgia e sulla spiritualità dei ministeri. Hanno inoltre approfondito alcuni documenti magisteriali sul sacerdozio e hanno seguito un corso formativo sull'Intelligenza emotiva. I sacerdoti del terzo anno hanno dedicato un buon numero di sessioni a un corso sull'ars celebrandi incentrato sull'Eucaristia; c'è stato anche un corso sul parlare in pubblico e sull'omiletica, oltre a tecniche di amministrazione parrocchiale e di team building.

Tutti insieme abbiamo goduto di visite culturali molto interessanti, come quella al Colosseo, al Palatino e al Foro con il Prof. Javier Domingo; o la visita a San Giovanni in Laterano ascoltando la splendida spiegazione di Suor Agnese, una religiosa della Divina Rivelazione. Ci hanno fatto visita alcune personalità d'eccezione o professori ospiti che ci hanno parlato durante una o due sessioni su vari temi di attualità: il Cardinale Ebere Peter Okpaleke, Vescovo di Ekwulobia (Nigeria), l'Arcivescovo Georg Gänswein, Arcivescovo Prefetto della Casa Pontificia, l'Arcivescovo Andrés Ferrada, Segretario del Dicastero per il Clero, Mons. Mariano Fazio, vicario ausiliare dell'Opus Dei, Juan Narbona, docente della Facoltà di Comunicazione dell'Università della Santa Croce, Giovanna Razzano, docente della Sapienza, Mariolina Ceriotti Migliarese, neuropsichiatra infantile e psicoterapeuta, Fr. Rafael García de la Serrana, direttore dei Servizi Tecnici del Governatorato Vaticano.

Le lezioni, le visite culturali e gli incontri con personalità che trasmettono la loro competenza ed esperienza per arricchire la nostra formazione si svolgono in un orario più rilassato rispetto a quello dell'anno accademico, con molto tempo dedicato allo sport e alla socializzazione. Per questo motivo, questo mese di formazione è anche di grande importanza per rafforzare l'atmosfera positiva e stimolante della vita comunitaria e i nostri legami di fraternità.


Galleria fotografica