Alla base di tutto, la gratuità

 

Mons. Luis Romera, rettore della Pontificia Università della Santa Croce è venuto mercoledì 4 novembre a cenare da noi e condividere un bel tempo di conversazione. L’ora che è durato l’incontro è passata velocissima, tanto è stato appassionante e ameno il contenuto. Dopo una prima presentazione, in cui si è espresso sulla grande fortuna di vivere e studiare a Roma, nonché di avere l’opportunità di conoscere la Chiesa Cattolica nella sua universalità, Don Luis ha risposto a delle domande fatte dai seminaristi.

    Il primo quesito indirizzatogli è stato molto diretto, anche se logicamente formulato nel tono amichevole e di fiducia che caratterizzava l’incontro:

    –Dopo aver insegnato tante cose, lei cosa ha imparato?

    La risposta, con risvolti metafisici, che come è saputo è l’area accademica del nostro rettore, ha messo di manifesto l’importanza fondamentale della gratuità, poiché che l’essere stesso è gratuito, e se l’Assoluto, Dio, ce lo dona, lo dona sempre gratuitamente. Dunque, è importante fare della gratuità anche la base della nostra vita.

    Rispondendo ad altre domande, il Rettore ha sottolineato l’importanza di riuscire a fare una sintesi personale della formazione, integrando testa e cuore, vita spirituale, formazione intellettuale e attività pastorale. In questo senso, ci ha raccomandato di mettere impegno, innanzitutto nel primo ciclo di Filosofia e Teologia, per riuscire ad acquistare una visione complessiva, impegnandoci ad assimilare e integrare tra di loro le diverse materie. Questo lavoro di base, anche se talvolta potrà sembrare non tanto affascinante, è invece indispensabile per essere poi capaci di affrontare i problemi specializzati, “di punta”, per chiamarli cosi, che oggi si pongono nel dialogo con la cultura contemporanea.

    Abbiamo ricevuto molte idee e motivazioni in questo incontro. Per citare alcune che ci sono rimaste particolarmente a cuore, una è stata ricordarci che non studiamo per un altro scopo che renderci conto sempre con maggiore profondità di quanto Dio sia grande e buono; un'altra, considerare che ogni passo nello studio, ogni approfondimento, dovrebbe essere mosso dal desiderio di cercare il Volto di Cristo e della consapevolezza che soltanto Lui ha parole di vita eterna.

    Gratuità, fedeltà e perseveranza nella formazione sono stati le parole chiave di quest’incontro amicale ed intenso, che non scorderemo.

Copyright © Sedes Sapientiae 2015 All Rights Reserved

Foto, web and graphic design - www.corradofierro.it

Links: